CUCINA TIPICA

Pubblicato il : 17 Giugno 20203 tempo di lettura minimo

La Sardegna è una delle mete più ambite dai turisti italiani e stranieri, non solo per le sue bellezze naturali, ma anche per la sua ricca e originale gastronomia, basata su antiche ricette tramandate di generazione in generazione.

Ogni provincia ha una propria tradizione che utilizza i prodotti caratteristici del proprio territorio. Grazie anche alla posizione geografica della Sardegna, vicina al mare, alle lagune ricche di pesce e alle montagne dell’entroterra, gli ingredienti abituali della cucina sono diversificati, ma anche semplici e naturali.

Gli Antipasti (Hors d’oeuvre)

Il piatto caratteristico sardo per prima di pranzo o cena è composto da vari salumi, prosciutto crudo, formaggio pecorino sardo, olive, il tutto condito con insalate fresche. Oppure è possibile trovare un antipasto che comprende granchi, cozze, arselle, patelle, datteri di mare, chiocciole, ricci di mare, granseole, polpi, bottarga di triglie.

  • Bottarga
  • Frutti di mare
  • Olive “a scabecciu”
  • Olive in salamoia.

 La pasta e il pane

La tradizione sarda è orgogliosa di diversi tipi di pasta, secca o fresca, e di pani tipici. L’ingrediente base è sempre la semola di grano duro, utilizzata per preparare i famosi “malloreddus”, il pane “carasau” detto anche “spartito musicale”, la “fregola” di pasta fatta a mano a forma di palline cotte al forno, e i “culurgionis” ripieni di ricotta.

  • Cifraxiu
  • Coccoi (pane “tricu riju”).
  • Costeddas
  • Culurjonis
  • Filindeu
  • Fregola
  • Malloreddus
  • Cifraxiu
  • Coccoi (pane “tricu riju”).
  • Costeddas
  • Culurjonis
  • Filindeu
  • Fregola
  • Malloreddus
  • Panadas
  • Pane Carasau 

La Carne o il pesce: piatti principali

Tra tutti i piatti di carne bisogna distinguere il maialino da latte arrostito allo spiedo, aromatizzato con rami di mirti, il capretto e il montone bollito. O una griglia di vari tipi di pesce

 Su Porceddu (maialino da latte arrostito)

  • Formaggio di agnello o di capra arrosto
  • Cordula
  • Pesce alla griglia
  • Salsiccia
  • Tonno

Formaggi

La Sardegna è da sempre riconosciuta come il simbolo della civiltà pastorale; l’allevamento di capre e pecore è l’attività economica più importante.

Tra i formaggi più pregiati c’è il pecorino sardo, prodotto a denominazione di origine esclusivamente sarda.

  • Fresa
  • Pecorino romano
  • Pecorino Sarde
  • Peretta
  • Ricotta (fresca)

Dolci

La pasticceria tradizionale sarda è molto varia e offre dolci per ogni occasione e per ogni gusto. L’ingrediente base nella maggior parte dei casi è la mandorla, con cui si preparano gli “amaretti”; “è pabassinas”, con l’aggiunta di uvetta e versura.

  • Amaretti
  • Bianchittos
  • Caschette
  • Copulette
  • Mieli
  • Mustazzolus
  • Pane e’sapa
  • Papassinas
  • Pardulas o Casadinas
  • Pirichittus
  • Pistoccus
  • Sebadas
  • Sospiri
  • Tiliccas
  • Tourrons

VINI & Liquori (Vini e Liquori)

La Sardegna può vantare un’antichissima tradizione vitivinicola che offre vini di alta qualità. I vini dell’isola sono robusti e piuttosto ricchi di alcol. Tra i più apprezzati sono sicuramente il cannonau, la malvasia, il vermentino, il nuragus, il monica.

Per quanto riguarda la birra, la BIRRA Ichnusa (che porta il vecchio nome dell’isola) è la birra prodotta sull’isola di cui i sardi vanno fieri. È riconoscibile ovunque perché la bottiglia ha un’etichetta con la bandiera sarda!

La tradizione si ritrova anche nei liquori, perché ha saputo trasformare la grande varietà di piante, tipiche del paesaggio insulare, in tante sostanze delicate e profumate. Il liquore più famoso è sicuramente lo specchio bianco e rosso, ma possiamo citare anche il liquore di fico d’india e il brandy, meglio conosciuto come “filu’ e ferru”.

I vini sardi sono meno conosciuti di quelli di altre regioni d’Italia, ma la loro fama è in crescita. Il brandy (filuferru), il mirto (il mirto) e la vernaccia (un vino molto dolce ad alta gradazione alcolica) sono molto comuni.

HOTEL DA SOGNO IN SARDEGNA
LE 5 COSE PIÙ IMPORTANTI DA VEDERE E DA FARE IN SICILIA

Plan du site